Biscotti veloci: ecco delle ricette semplici e leggere da poter preparare

Comodi da portare in borsa per uno snack veloce, per una pausa gustosa o per una colazione sana e senza prodotti troppo elaborati. Un piccolo ritorno alle origini, che oltre a riportarci alla memoria ricordi d’infanzia, di cucine delle nonne e di profumi ormai persi, ci aiuta anche a tenerci in forma. Ovviamente stiamo parlando dei biscotti fatti in casa, che, si sa, hanno tutto un altro sapore rispetto a quelli che acquistiamo al supermercato. Ma come coniugare bontà e leggerezza senza sensi di colpa? Ecco qualche ricetta per sfornare biscotti veloci e light perfetti per ogni momento della giornata, piccoli piaceri di gola che non finiranno sul girovita (se non esagerate!)!

Biscotti veloci: ricetta light e vegan

Non c’è niente di meglio del cibo fatto in casa, specialmente quando ci permette di metterci all’opera e di confrontarci con un terreno magari poco conosciuto. Non tutti nascono infatti con la passione per i dolci, ma la ricerca di una alternativa gustosa e dietetica ai classici biscotti e snack confezionati può fare miracoli. La prima ricetta che vi proponiamo è veramente adatta a tutti, anche a chi ha pochissima esperienza tra fornelli e matterello. Ecco gli ingredienti di cui avrete bisogno per i vostri biscotti veloci e light:

  • 125 grammi di farina 00
  • 125 grammi di farina di avena
  • 60 ml di olio di semi
  • 75 ml di acqua tiepida
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 120 g di zucchero integrale di canna

Come potete vedere dagli ingredienti, questa ricetta può essere utilizzata anche da chi cerca dei biscotti vegani, poiché sono assenti burro, latte, miele, uova e altri derivati animali.  Per portare a termine questa ricetta avrete bisogno di circa un quarto d’ora per la preparazione e di dieci minuti di cottura, per un totale di meno di mezz’ora. Per ogni biscotto le kcalorie ammontano a circa 110. Il modo migliore per conservare i biscotti è quello di tenerli in un contenitore chiuso ermeticamente, lontano da fonti di calore.

Procedimento

Come prima cosa mescolate insieme l’acqua tiepida e lo zucchero finché quest’ultimo non sarà completamente sciolto. Dopodiché, aggiungete sia la farina 00 che quella di avena e infine il lievito. L’ideale sarebbe setacciare il tutto prima di aggiungerlo all’impasto, in modo da evitare la formazione di grumi. Continuate a mescolare aiutandovi con un cucchiaio o con una frusta da cucina, e aggiungete l’olio di semi. A questo punto potete iniziare a impastare con le mani in modo da ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Ora non vi resta che stendere l’impasto tra due fogli di carta forno e riporlo in frigo per almeno un quarto d’ora prima di dare ai vostri biscotti la forma che preferite. In assenza di formine, potete utilizzare anche un bicchiere per ritagliare la pasta. Infine, informate a 180° per 10 minuti e aspettate che i vostri biscotti light si raffreddino completamente prima di provarli e di metterli in un contenitore ermetico da portare sempre con voi!

Biscotti veloci senza cottura al cioccolato

Se avete ancora meno tempo a disposizione e zero voglia di accendere il forno, niente paura! Abbiamo la ricetta che fa per voi, e utilizzando un cioccolato fondente senza zuccheri aggiunti possiamo considerarla anche light. Avrete bisogno solo di due ingredienti: 100 grammi di riso soffiato (ma possono essere utilizzati anche i cereali integrali, a vostro piacimento) e 50 grammi di cioccolato fondente.

Tutto quello che dovrete fare per creare i biscotti veloci senza cottura al cioccolato fatti in casa è fare a pezzetti il cioccolato e scioglierlo a bagnomaria o nel microonde (utilizzando la funzione defrost, se presente, altrimenti controllando spesso). Una volta fuso, potete mescolare il cioccolato fondente con i cereali integrali o con il riso soffiato. Infine, potete passare a dare una forma ai vostri biscotti veloci. Potete scegliere di pressare il composto ottenuto in uno stampino per muffin, in modo da utilizzare il fondo per dare la forma rotonda tipica dei biscotti. In alternativa, potete dare la forma rettangolare delle classiche barrette al cioccolato.

In entrambi i casi, una volta che l’impasto si è freddato potete riporlo in frigo. Sarà necessario aspettare almeno due ore affinché si solidifichi a sufficienza, ma se andate di fretta potete optare per una mezz’ora in freezer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *