Tabulè: come si prepara questo piatto libanese? Ci sono delle varianti?

Il Tabulè è un primo piatto tipico della cucina libanese, ampiamente diffuso nella cultura siciliana e meridionale. Si tratta di un piatto simile al cous cous, a cui solitamente si aggiungono spezie come curcuma, cannella e cumino, condito con verdure fritte o grigliate ed erbe aromatiche. Un mix di profumi orientali e sapori.

Come ogni ricetta tradizionale ci sono diverse varianti in base al posto in cui viene preparato. Il tabulè orientale si prepara con il “bulgur” ma esiste anche una versione siciliana che vede l’utilizzo delle verdure. Si tratta di una semplice preparazione nella quale occorre tagliare a cubetti le melanzane, i peperoni, le zucchine, le cipolle e friggere il tutto secondo la tradizione o in alternativa, saltare in padella o grigliare, per una versione più light.

La base del cous cous si prepara in pochi minuti, per poi condire e servire il tabulè da consumare sia tiepido che freddo. Lo si può preparare anche in anticipo e conservare in frigo per un pranzo o una cena veloce. Di seguito ti riportiamo la ricetta e qualche utile consiglio.

Il Tabulè: caratteristiche e varianti di questo piatto

Il tabulè è un tipico piatto libanese, fresco e profumato, conosciuto nel Medio Oriente. Estremamente semplice da preparare, veloce e ideale da consumare in estate. Per la preparazione occorre mettere il bulgur in ammollo, sgranarlo e aggiungere pomodorini, cipolla, prezzemolo tagliati finemente a cui aggiungere del succo di limone e olio.

Il bulgur composto da frumento integrale e grano duro germogliato, dopo la sua lavorazione assume la tipica consistenza. Il tabulè viene servito come antipasto, secondo la tradizione del “mezzè” che in Medio Oriente precede il pasto. Una ricetta leggera, saporita ideale anche per coloro che seguono regimi alimentari vegani. Per arricchire il piatto puoi preparare una versione alternativa aggiungendo cetrioli, menta fresca, aglio e peperoni, tutti ingredienti che vanno tagliati finemente e aggiunti a crudo.

Puoi preparare il tabulè anche in anticipo, aggiungendo i pomodori prima di servire il piatto. In questo modo non rilasceranno l’acqua di vegetazione che potrebbe alterare il sapore. Se non hai tempo per lasciare in ammollo il bulgur puoi cuocerlo. Porta a bollore 200 ml di acqua per ogni 100 grammi di bulgur e lascia cuocere per un quarto d’ora. In Italia in sostituzione del bulgur si utilizza spesso la quinoa o il cous cous che è facilmente reperibile e rende la preparazione ancora più veloce.

Ricetta Tabulè

La preparazione del tabulè richiede 35 minuti di tempo. Gli ingredienti per 4 persone sono:

  • 250 gr di cous cous;
  • una cipolla di piccole dimensioni, bianca;
  • mezzo peperone rosso;
  • mezzo peperone giallo;
  • 2 zucchine grandi;
  • una melanzana di medie dimensioni;
  • curcuma in polvere;
  • cumino in semi;
  • cannella in polvere;
  • sale q.b.;
  • menta fresca in foglie;
  • olio extravergine d’oliva;
  • scorza di limone per condire.

Una volta preparati gli ingredienti puoi procedere con la cottura delle verdure. Se decidi di friggerle o di saltarle in padella, taglia a dadini piccoli di un centimetro circa, tenendole separate. Poi aggiungi un filo di olio in una padella grande oppure abbondante olio di semi per la frittura.

Scalda un minuto se stai cuocendo con un filo di olio e aggiungi prima le melanzane, cuocendo per 15 minuti, girale e aggiungi se necessario qualche cucchiaio di acqua. Poi aggiungi la cipolla a pezzi, cuoci per 3 minuti circa, aggiungi i peperoni tagliati a pezzetti e qualche cucchiaio di acqua in padella se necessario e cuoci per 3 minuti. Infine, aggiungi le zucchine e lascia cuocere per altri 2 minuti. Quando avrai ottenuto delle verdure colorate, croccanti e ben cotte, aggiungi il sale e mettile da parte.

Se decidi invece, di realizzare la variante con le verdure grigliate, taglia a striscioline le verdure, grigliale su una piastra rovente per un paio di minuti per lato e non appena saranno cotte, tagliale in pezzi più piccoli e condiscile con un filo d’olio extravergine e sale. Pesa il cous cous, aggiungi un cucchiaino raso di curcuma, mezzo di cumino e mezzo di cannella, gira tutto.

Scalda circa 250 gr di acqua, fin quando non bolle. Versa il cous cous, gira velocemente, e fai cuocere mezzo minuto, fino al totale assorbimento dell’acqua. Gira e spegni il fuoco. Lascia riposare il cous cous coperto per un paio di minuti in pentola. Controlla la consistenza, dev’essere cotto. Poi aggiungi 2 cucchiai di olio extravergine e sgrana i vari chicchi aiutandoti con una forchetta.

Trasferisci il cous cous una ciotola grande, gira bene e sgrana ancora con la forchetta, se necessario aggiungendo un altro filo d’olio e un pizzico di sale. Alla fine dovrai ottenere un cous cous sgranato e non attaccato. Aggiungi tutte le verdure, foglie di menta, e se ti piace anche una spolverata di buccia di limone. Mescola bene con un altro filo d’olio e servi dopo 30 minuti il tuo tabulè di verdure.