Come preparare la Besciamella: ricetta e preparazione

La besciamella è una delle salse più note e utilizzate nella cucina italiana. Nella tradizione collettiva infatti sono numerosi i casi in cui può essere utile inserire questo alimento. In questo senso allora è importante conoscere le basi per la sua preparazione. Un modo per essere sempre pronti qualora se ne abbia la necessità o si desideri assaporare questa salsa caratteristica.

Nella cucina italiana, ma non solo, si assegna un posto speciale a una serie di preparazioni che possono cambiare le sorti del piatto creato. Il riferimento in questo senso è naturalmente alle salse. Accompagnamenti deliziosi ed essenziali per dare una marcia in più a qualsiasi alimento si scelga di cucinare. Una salsa in particolare può rivelarsi davvero interessante: la besciamella.

Famosa in ogni regione e anche fuori dai confini italiani, la salsa bianca per eccellenza si dimostra fin dalla sua origine un’alleata preziosa per i cuochi di ogni livello. Preparare la besciamella è un’operazione però che richiede cura, attenzione e soprattutto la conoscenza approfondita della ricetta. Solo così si può essere tranquilli del risultato che si andrà a sottoporre alla valutazione degli ospiti che gusteranno il piatto.

Besciamella: la ricetta per preparare la salsa

Il primo e fondamentale passo per creare una besciamella squisita è la scelta degli ingredienti. Nello specifico è importante poter disporre della noce moscata, di cinquanta grammi di burro, di cinquecento millilitri di latte, di cinquanta grammi di farina. È poi bene aggiungere a questi sempre un pizzico di sale. Le dosi riportate valgono per quattro persone, ecco perché è consigliabile tarare le quantità sulla base degli invitati che si prevedono.

Una volta reperiti tutti gli ingredienti si può procedere con la ricetta che richiederà circa cinque minuti per la sua preparazione. A questo tempo deve poi essere sommato quello relativo alla cottura che si assesta sui quindici minuti. Preparare la besciamella perfetta è questione di equilibrio e di rispetto delle fasi quindi è bene proseguire sempre con calma ritagliandosi i giusti tempi. Se si ha fretta o urgenza può essere utile preparare la salsa con un leggero anticipo così da avere il preparato già pronto per le successive combinazioni.

Nella fase iniziale è necessario accendere un fornello, inserire in un pentolino i cinquanta grammi di burro e cuocerlo fino a che sia del tutto sciolto. Per questa operazione è consigliabile optare per un fuoco lento e a fiamma bassa. Fatto questo, si aggiunge al burro la farina già predisposta. In questo caso bisogna mescolare fino a quando il composto apparirà amalgamato e senza grumi. Più sarà uniforme e meglio sarà per il risultato finale.

Le fasi finali della preparazione

Continuando a mescolare con calma, si aggiunge inoltre il latte senza fermarsi così da scongiurare la creazione di nuovi grumi. Lo step successivo prevede di proseguire con le operazioni di mescolatura per tutto il tempo necessario a far addensare la besciamella. Arrivati a questo punto, si può lasciare il pentolino sul fuoco perché continui l’ebollizione fino alla conclusione del tempo prestabilito.

Prima del termine ultimo è bene aggiungere il pizzico di sale e la noce moscata sempre a piacere. Prima di spegnere il pentolino si può verificare la densità della besciamella. A seconda dei casi si può infatti avere la necessità che sia più o meno liquida. Una nota a parte la merita la conservazione della salsa. Nella pratica può capitare di aver predisposto delle dosi troppo elevate perciò si ha più preparato del dovuto. In quello scenario è importante ricordarsi che la besciamella si conserva per un massimo di tre giorni, terminati i quali conviene piuttosto preparare una nuova salsa.

A tal proposito può anche essere strategico conoscere alcune dei principali piatti in cui può essere inserito questo accompagnamento delizioso. L’emblema più noto è la preparazione delle lasagne, ma esistono anche altre opzioni. Ad esempio potrebbe essere impiegata nei cannelloni, nella creazione di flan, soufflé o di quiche di verdure.