Marmellate di peperoncino: qual è la dose giusta da usare? Come farle?

Settembre è il mese dei peperoncini che se raccolti freschi possono essere utilizzati per preparare una buonissima marmellata di peperoncini piccanti, da consumare durante l’inverno. La marmellata di peperoncini è una tra le conserve che può essere preparata in casa, seguendo le ricette delle nonne. Può accompagnare diverse pietanze ma spesso viene servita insieme al formaggio, ma per il suo particolare sapore dolce, intenso e piccante può accompagnare piatti a base di carne, pesce e verdure.

La sua preparazione è molto semplice, occorre solo avere un può di pazienza per pulire tutti i peperoncini. Le dosi variano a seconda della quantità di barattoli che vuoi riempire. Solitamente si conserva all’interno di vasetti sterilizzati, e con chiusura ermetica, in frigo per non subire alcuna alterazione con il passare del tempo. Scopriamo come preparare la conserva di marmellata di peperoncini piccanti e come gustarla.

Preparazione della marmellata di peperoncini piccanti

La ricetta calabrese originale della marmellata di peperoncini piccanti è ottima da spalmare su crostini e per accompagnare antipasti a base di formaggi dolci. La preparazione richiede circa un’ora e 20 minuti e il tempo di cottura previsto è di un’ora. Per gli ingredienti occorrono:

  • 250 g di peperoncini rossi;
  • 125 g di zucchero semolato;
  • 1 succo di limone.

Per preparare la marmellata dal gusto dolce e piccante occorrono dei peperoncini piccanti di qualsiasi varietà ma dal colore rosso brillante, che siano freschi, sodi e senza ammaccature. Se li coltivi in vaso o nel tuo orto, ancora meglio. Indossa un paio di guanti di gomma per staccare i peperoncini dai rametti, e lavali interi sotto l’acqua fredda.

Asciugali con cura con un canovaccio pulito. Elimina i semini e i filamenti bianchi, tagliali a filetti spessi di mezzo centimetro. Versa i filetti in un tegame in acciaio, aggiungi il succo di un limone e lo zucchero. Mescola tutto con un cucchiaio in legno e lascia macerare per un’ora. Trascorso il tempo, metti il tegame sul fuoco a fiamma bassa e fai cuocere per 40-50 minuti, avendo cura di mescolare spesso. A metà cottura, togli la pentola dal fuoco e frulla i peperoncini con il mixer a immersione per ottenere una marmellata liscia e omogenea.

Rimetti sul fuoco e continua la cottura fin quando non avrai ottenuto la giusta consistenza. Versa la marmellata in piccoli vasetti, tappali e mettili a raffreddare capovolti. Quando la marmellata sarà raffreddata, metti l’etichetta con il nome e la data. Conserva i barattoli in luogo fresco e buio. Ricorda però, che una volta aperto il vasetto va conservato in frigorifero.

Come abbinare la marmellata di peperoncini?

La marmellata di peperoncini è una conserva che si può abbinare facilmente a varie pietanze. Sicuramente non è una confettura adatta ai bambini e a tutti coloro che non amano i cibi piccanti, ma per tutti gli altri sarà una vera delizia per il palato. Puoi consumare la tua marmellata di peperoncini piccanti con:

  • il pane: specialmente negli aperitivi. Tostato appena, puoi spalmarci sopra uno strato di marmellata creando dei “finger food”. Lo stesso discorso vale per cracker e grissini. Puoi creare dei piccoli sandwich tagliando triangoli di pane in cassetta, e spalmando uno strato di marmellata, aggiungendo del formaggio fresco con salumi tagliati spessi e una foglia di lattuga;
  • il formaggio: i più indicati sono quelli a pasta molle, come la ricotta, la robiola, la crescenza ma anche il brie e il taleggio. Puoi tagliarli a cubetti e sistemarli sui taglieri di legno, abbinandoli a una ciotolina con della marmellata;
  • la carne: ideale per accompagnare la salsiccia, la carne di maiale, il pollo e può essere un buon condimento per gli involtini e le polpette, o per il bollito. Molti amano spalmarla sulla pizza ai quattro formaggi o con bresaola, rucola e speck;
  • la pasta: può essere unita al sugo per il condimento di primi piatti. Puoi provare con il tradizionale pomodoro, con il pesto alla genovese o con quelli ai formaggi.

Consigli utili

Per ottenere una marmellata ai peperoncini piccanti perfetta, gli esperti consigliano di:

  • scegliere un buon mix di peperoncini piccanti: le qualità dei peperoncini sono tante e solitamente si consiglia di non esagerare con i più forti, in modo da avere una conserva non eccessivamente piccante ma dal gusto leggero che comunque predomini sulle pietanze che accompagna;
  • non fare cuocere oltre i tempi indicati nella ricetta, anche se il composto potrebbe sembrare liquido. Segui i tempi corretti, frulla tutto e prosegui con la cottura. Il risultato finale sarà una marmellata morbida e gustosa.